Back to top

A maggio in gioielleria

Le piacerà? Lui alza lo sguardo verso di me e si aspetta una risposta.
Le piacerà, cioè riuscirò con un oggetto seppur così prezioso a farle capire quanto è preziosa per me, tutto quello che ho in cuore e che non riesco a dire?
E mentre lo chiede già sorride. È già al momento in cui scarterà il pacchetto, la immagina già mentre lo guarda con quello sguardo che confina con la magia che hanno gli innamorati quando si dicono sì. Sì, ti scelgo, scelgo di costruire con te qualcosa che duri, ti scelgo con le tue contraddizioni, scelgo te come sei.
E quando il tempo fa sbiadire questa baldanza, quando sembra che si sia persa la potenza dell’inizio, quell’anello, scelto con tanta trepidazione, ce lo ricorda. Non ci riporta indietro, ma ci testimonia un passato che, cambiando, diventa un presente nuovo.
Maggio sembra fatto per i fidanzati, carico di un’attesa densa di bellezza, di qualcosa che aspettiamo che esploda colorando la nostra vita.

[Photo by Mark Tegethoff @tegetof Unsplash.com]